“PALLAB: Palestra / Laboratorio di Recitazione Naturale”
diretta da Jorgelina Depetris
E’ molto stimolante per la creatività di un regista assistere al provino di un attore che sia in grado di portare, anche se solo per un piccolo ruolo, una proposta diversa. E’ per questo che l’attrice/attore dovrebbe riuscire a distinguersi dalla concorrenza e arrivare al call back.
Cosa possiamo fare per raggiungere questo risultato?
Abbiamo tantissimi strumenti a disposizione oggigiorno. Jorgelina ci offre alcuni esercizi assolutamente “nuovi” e sconosciuti, prodotto del suo lavoro come coach, casting e assistente alla regia in vari spettacoli teatrali.

Lavorare con l’immaginazione, “sintonizzare” l’ascolto e combattere la paura del ridicolo e del giudizio sono processi necessari.
L’obiettivo del PALLAB è quello di far conoscere un modo e un metodo di lavoro utile (Marceau e i suoi derivati) per sbloccare il corpo e sfogarsi.
E’ necessario imparare a conoscere i limiti che abbiamo nell’immaginario, nel corpo e nella fantasia e acquisire, allo stesso tempo, strumenti di sblocco.

Ascoltare noi stessi per imparare a riconoscere le nostre intuizioni e per capire autonomamente quando siamo naturali o finti; trovare il centro, ascoltare il proprio corpo per diventarne più consapevoli; aprire le orecchie all’ascolto degli altri per comunicare veramente (gli altri siamo anche noi).
Recitare, così, diventa quasi un gioco del quale non ci si stanca mai. Non è più solo recitazione ma un modo di essere, liberi di comunicare ciò che si vuole senza ostacoli.

Fantasia e intelligenza creano l’immaginario ideale per ogni attore. L’immaginario, pur con tutto il suo fascino, è prevalentemente passivo, mentre l’immaginazione implica un’attività creativa della mente, si basa sul pensiero simbolico, sulla capacità di saper creare un’immagine di qualcosa, sul saper “far finta che”, come avviene in molti giochi infantili. Man mano che cresciamo si blocca, si aggiungono paure e timori. Bisogna sbloccarlo, combattendo la paura del ridicolo e del giudizio.

Attraverso vari gradi / stadi di esercitazioni, la Palestra / Laboratorio si propone di amplificare l’ascolto dell’attore, consentendogli di sprigionare la propria energia ed imparare ad esprimersi apertamente e senza costrizioni. A questo scopo faremo esercizi in cui useremo il corpo e la musica, soprattutto nei primi due mesi di lavoro (ottobre e novembre).

Quali sono gli esercizi su cui lavoreremo?
Marceau: collegarsi con il corpo e lasciarlo andare. Come sta? Cosa vuole? E’ aggressivo? Giocoso ? Malinconico? E mi muovo in conseguenza. Non ho bisogno della mente conscia. A partire dalla situazione che mi viene in mente il mio corpo si muove. Il Marceau non accetta la finzione. E’ l’onestà del tuo corpo in ogni istante.
(E’ un processo che sarà spiegato meglio durante le lezioni).

Buñuel: è una conseguenza del Marceau, come il Marceau parlato. E’ molto utile per farci fare delle cose che non avremmo mai immaginato.
Sono previsti anche altri esercizi con la musica ed il corpo.

Per crescere e migliorare, oltre alle lezioni in palestra, riteniamo stimolante l’esperienza formativa tramite le piattaforme digitali. E’ indispensabile, se vuoi progredire rapidamente, esercitarti individualmente, in coppia o in gruppo a casa o in qualsiasi altro luogo (una volta capito l’esercizio bisogna allenarsi a piccoli passi). Gli esercizi saranno caricati su una piattaforma web e Jorgelina li valuterà singolarmente. Tutti gli allievi/e potranno condividere i propri esercizi, vedere quelli degli altri, commentare e ricevere i feedback ai fini di assicurare a tutti la comprensione delle indicazioni di lavoro.
“La Palestra / Laboratorio comprende non solo l’essere umano se non anche l’attore, e non solo l’attore se non anche l’essere umano”
Per arricchire la parte culturale, che secondo noi è fondamentale per la crescita di un attore, organizziamo il Moviebox in cui discutiamo di cinema d’autore. Sceglieremo un autore, vi invieremo il film in lingua originale con i sottotitoli e delle indicazioni; tramite la piattaforma Zoom ci confronteremo e parleremo del film.

“Le classi più belle sono quelle in cui hai paura di andarci perché non sai cosa potrebbe accadere e hai paura di non andarci perché non sai cosa ti perderesti” (Bernard Hiller)

(La Palestra / Laboratorio è programmata fino al mese di luglio; tendendo in considerazione la situazione attuale vi aggiorneremo il prima possibile riguardo la strutturazione della palestra dal mese di novembre in poi).

JORGELINA DEPETRIS


Nata a Cordoba, Argentina. Frequenta l’università cittadina dove incontra il teatro. Studia con il maestro argentino del momento: Miguel Guerberoff, insieme a quelli che diventeranno i più importanti attori nazionali. Si trasferisce a Milano e comincia a lavorare prima come Assistente alla Regia e poi come Casting Director. Si specializza nel Casting e nell’Acting Coach imparando e collaborando con diversi registi tra i quali Silvio Soldini, Carlo Mazzacurati, Vittorio de Seta, Luca Guadagnino, Marco Bellocchio, Claudio Cupellini, Saverio Costanzo, Carlo Sironi, Andrea Segre.

Insegna in diverse scuole e da diversi anni organizza seminari e workshop sulla Recitazione Naturale. Lavora come casting e acting coach.


Jorgelina cerca sempre chiarezza, obiettività e lavoro di squadra.